Orgasmi mentali con Roberto Benigni

Ricordo quando alle superiori mi facevano leggere la Divina Commedia, ricordo che non capivo, ricordo che non riuscivo ad arrivare al termine della lezione senza fare uno sbadiglio… ed ora…   …ora sento la Divina Commedia, ascolto la Divina Commedia, vivo la Divina Commedia insieme a Roberto Benigni e vivo la grandezza di un momento, vivo la grandezza di un … Continua a leggere

Amichevolmente

Occhi verdi, capelli rossi ricci raccolti in una coda morbida che scende sulla schiena, efelidi spruzzate sul viso dai lineamenti delicati, bella di una bellezza dolce e riposante, Caterina è arrivata nella sua vita in un mattino d’estate… Si sono incontrate, anche se la parola giusta è scontrate, sulla porta del bar dove ogni mattina Sebastiana fa colazione, due parole … Continua a leggere

Una donna!

Mi guardo allo specchio e vedo una bella donna, il sorriso morbido e luminoso, lo sguardo vivace ed allegro, poche rughe ancora quasi invisibili, in fondo a 38 anni si è giovanissimi ed io sono ed ancora mi sento tale, accomodo i capelli biondi che scendono soffici sulle spalle e mi metto gli orecchini con lo zaffiro che tanto mi … Continua a leggere

Un uomo!

Guardo l’immagine che lo specchio mi rimanda e vedo un uomo che non dimostra i suoi anni, il viso è ancora tirato ed il fisico decisamente tonico, lo sguardo assomiglia allo sguardo ribelle dei miei ventanni anche se con il tempo si è addolcito, agli angoli della bocca si è formata una piega sottile rivolta verso il basso che mi … Continua a leggere

wabi-sabi

“Wabi-sabi is a beauty of things: imperfect, impermanent, & incomplete. It is a beauty of things modest and humble. It is a beauty of things unconventional.” -Leonard Koren Il destino di ogni uomo è quello di essere se stessi… anche se è un destino ingombrante… La forza di ogni uomo è quella di saper smussare gli angoli senza perdere il … Continua a leggere

Libera

Non si ricordava da quanto tempo si trovava distesa su quel letto con i polsi stretti in quei lacci legati sopra la sua testa, quello che invece sapeva benissimo era ciò che provava, e non era paura, e non era terrore, e non era panico… ciò che sentiva salire dentro di sè era un malcelato senso di libertà… Libertà sì, … Continua a leggere

Camicia di forza

  Quella immagine era arrivata inaspettata a rimbalzare contro le pareti imbottite dei suoi ricordi, la camicia di forza non lasciava spazio ai movimenti, le sbarre non lasciavano scappare via niente, tutto era compresso in quello spazio angusto che la teneva legata a vecchi ricordi, a vecchie vie percorse e mai portate a termine, a vecchi sogni infrantisi contro il … Continua a leggere

Facciamo un giro

Zucchero filato e mentine colorate… autoscontri… giostre dei cavalli… palloncini che si perdono nel cielo terso… la casa dei fantasmi con i suoi scricchiolii… la sala degli specchi dove sei grassa, magra, bella… il tiro a segno con gli orsi tristi in premio… il bruco mela che si mangia i bambini… il calcio in culo con tutti i suoi strilli… … Continua a leggere